La forza della transizione ESG. La finanza a impatto per una transizione giusta

Il prossimo 8 ottobre Social Impact Agenda per l’Italia organizza, in collaborazione con EticaNews – ET Group, il salone.SRI 2024 Roma. Sono aperte le iscrizioni alla sessione plenaria del pomeriggio.

L’evento

Social Impact Agenda per l’Italia, in collaborazione con EticaNews – ET Group, organizza la seconda edizione del salone.SRI Roma. Martedì 8 ottobre, nella splendida cornice di Palazzo Falletti, in via Panisperna 207, si terrà l’evento “La forza della transizione ESG. La finanza a impatto per una transizione giusta” con l’introduzione di Giovanna Melandri, presidente di SIA.

Il salone.SRI Roma 2024 intende aprire una porta reale – per asset manager, banker, fondi pensione e casse di previdenza e assistenza – sul mondo impact

Il programma

ORE 10.00 – 13.30 | SESSIONE DEL MATTINO | PARTECIPAZIONE A NUMERO CHIUSO, SOLO SU INVITO

– 10.00 –11.30: Tavolo di lavoro Assofondipensione

– 10.00 – 11.30: Tavolo Linklaters

–  11.30 – 13.30: Tavolo di lavoro Morningstar

– 11.30 – 13.30: Tavolo di lavoro MSCI

ORE 15:00 – 17.30 | SESSIONE PLENARIA DEL POMERIGGIO | PARTECIPAZIONE APERTA AL PUBBLICO PREVIA ISCRIZIONE.
ORE 14.00 – Registrazione partecipanti.

La finanza, al pari dell’intera società europea, sta attraversando una transizione necessaria e urgente che spinge investitori, soggetti investiti e l’intero mercato verso paradigmi di sostenibilità lungo le dimensioni codificate in ESG – Ambiente, Sociale, Governance. Seppur le regole UE in materia di finanza sostenibile traccino un sistema che tende a crescente coerenza e pervasività, permangono dubbi su come affrontare la dimensione della S di “sociale”, nel quadro complesso della transizione verde e digitale e dei suoi impatti profondi su filiere produttive, comunità e territori. Qui si aprono sfide, responsabilità e interrogativi a cui la finanza sostenibile non arriva a rispondere. Un salto ulteriore di paradigma sembra necessario, identificando nella finanza a impatto (o impact investing) l’opportunità di rendere gli investimenti strategicamente e intenzionalmente a supporto del cambiamento sociale e del profondo ed esteso processo di transizione che l’Unione europea, la sua economia reale
e i suoi sistemi produttivi stanno affrontando. A che punto siamo a Bruxelles e in Italia? Quanto l’attenzione sulla transizione “giusta” si sta traducendo in strumenti e pratiche di investimenti orientati a impatti sociali e ambientali intenzionali e misurabili, in linea con le politiche di sviluppo? Che strade si aprono? Analisi e prospettive in una sessione che guarda a ruolo e opportunità di mercato per la finanza a impatto nel quadro di una transizione giusta.

Per info: segreteria@socialimpactagenda.it