Advocacy

L’Associazione Social Impact Agenda per l’Italia si impegna in un’intensa attività di advocacy per rafforzare l’imprenditorialità sociale in Italia. Interloquisce con i governi, le istituzioni, le imprese, i fondi finanziari, ma anche con le università, i centri di ricerca, i soggetti del Terzo Settore e le comunità locali, per diffondere le buone pratiche dell’impact investing, con l’obiettivo di attuare un differente modello di sviluppo e di realizzare una diversa allocazione delle risorse economiche

Le attività

Terreno fertile per le attività di advocacy dell’Associazione sono quei settori che mostrano interesse a forme di ibridazione tra modelli di impresa, comunità locali e impatto sociale, e che credono in un possibile rilancio sociale, culturale ed economico dell’Italia attraverso gli strumenti della finanza a impatto. Nello specifico, ecco di cosa si è occupata l’Associazione:

?

B20-G20

Abbiamo contribuito ai lavori del B20 e del G20 attraverso il supporto alla realizzazione della partnership fra GSG e B20; il lavoro svolto all’interno della Taskforce su Finanza e Infrastrutture B20, con consegna del report ai rappresentanti del G20; la partecipazione alle riunioni della Taskforce e agli incontri pubblici del B20 e del G20 (2021).

?

G7

Abbiamo contributo al lavoro della Impact Taskforce indipendente in ambito G7 attraverso la partecipazione all’evento finale di presentazione dei risultati e l’invito all’evento di policy makers italiani. I contenuti del report prodotto dalla Taskforce sono oggetto di divulgazione e disseminazione da parte nostra (2021).

?

COMMISSIONE EUROPEA

La Platform on Sustainable Finance della Commissione EU ha pubblicato un documento in bozza per avanzare una proposta di tassonomia sociale. Contestualmente ha aperto una consultazione pubblica, a cui abbiamo partecipato con una nota, per coinvolgere tutti gli stakeholder rilevanti, investitori, intermediari finanziari, aziende e società civile, e raccogliere il loro feedback (2021).

?

BUONE PRATICHE

Stiamo realizzando un catalogo di buone pratiche italiane di investimenti a impatto. Dopo aver costruito un framework di analisi e valutazione delle pratiche di investimento, stiamo analizzando i principali soggetti dell’ecosistema finanziario a impatto e individuando alcune iniziative valide da promuovere a livello nazionale (2022).

?

MEMORIA SU PNRR

La Commissione XII – Affari sociali della Camera ci ha identificati come interlocutori validi per esprimere un opinione sul PNRR e ci ha chiesto di
proporre un documento di rafforzamento e modifica delle politiche sociali nazionali. Abbiamo quindi presentato una Memoria con alcune proposte su come sfruttare al meglio le
opportunità del Piano attraverso gli strumenti della finanza a impatto (2021).

?

FONDI PENSIONE

Abbiamo avviato un’attività di coinvolgimento dei fondi pensione e delle casse previdenziali all’interno dell’ecosistema impact. Abbiamo scritto un articolo di approfondimento sul tema. Abbiamo inoltre patrocinato le attività di formazione e promozione dell’Impact Investing tra operatori del mercato dei fondi pensione volute da Mefop e abbiamo partecipato a seminari e incontri di discussione (2018-19).

?

RACCOMANDAZIONI

Abbiamo indirizzato 10 raccomandazioni al governo, alle istituzioni, alle imprese, ai fondi finanziari, ma anche alle istituzioni di ricerca, al Terzo Settore e alle comunità locali, su come estendere all’interno del Paese le potenzialità dell’imprenditorialità sociale e della finanza a impatto, come agenti di sviluppo di un’economia più inclusiva e sostenibile (2021).

 

?

IMPACT INTEGRITY

Con il sostegno di Enel Group, abbiamo organizzato un ciclo di webinar sulla misurazione d’impatto e l’impact integrity. Abbiamo presentato l’Impact Weighted Accounts Initiative della Harvard Business School; l’Impact Management Progect, promosso da una rete di organizzazioni; e gli SDG Impact Standards di UNDP (2020).

?

STATI GENERALI

Abbiamo interloquito con il governo durante gli Stati Generali dell’Economia per l’istituzione di un Outcome Fund per rispondere a problemi sociali complessi, come la condizione dei NEETs (disoccupazione, esclusione sociale, formazione inadeguata), il degrado delle aree urbane, lo spopolamento di aree interne e borghi storici (2020).

 

?

GREEN+BONDS

In vista della Cop26 e nell’ambito della campagna All4Climate, abbiamo co-organizzato un evento insieme all’Impact Investing Institute per presentare i Green+Bonds, nuovi strumenti finanziari che associano il finanziamento all’azione per il clima ai benefici sociali. All’evento ha preso parte Davide Iacovoni, DG del Ministero dell’Economia e delle Finanze (2021).

?

SOCIAL IMPACT BONDS

Alla presenza del Ministero dell’Economia Francese, abbiamo organizzato una tavola rotonda per approfondire l’esperienza francese di sviluppo dei Social Impact Bond (SIB), con l’obiettivo di comprendere meglio come promuovere questo strumento finanziario anche in Italia (2020).

?

FIS

Abbiamo contribuito all’avvio del Fondo per l’Innovazione Sociale (FIS), approvato con la legge di Bilancio del 2018. Il suo obiettivo è quello di selezionare e finanziare progetti sperimentali di innovazione sociale, provenienti dalle amministrazioni locali, che mirino alla soddisfazione di bisogni sociali emergenti, come l’inclusione sociale, l’animazione culturale e la lotta alla dispersione scolastica (2018).