Pubblicazioni

L’Associazione pubblica documenti di ricerca e approfondimento su tematiche legate al mondo della finanza a impatto, in Italia e nel mondo. Di seguito, è possibile consultare e scaricare le risorse più importanti.

Accelerating Impact (2022)

“Accelerating Impact. Main takeaways from the first harmonised European impact investment market sizing exercise”. Il nuovo report sull’impact investing europeo, pubblicato da EVPA – European Investing for Impact Network e da GSG – Global Steering Group for Impact Investment con il contributo, tra gli altri, di SIA – Social Impact Agenda per l’Italia. (dic. 2022). SCARICA QUI IL RAPPORTO “ACCELERATING IMPACT”

Pnrr e Impact Investing

Per riflettere sul PNRR e identificare al suo interno quegli aspetti che possono ricondurre a logiche, strumenti e metodi di impact investing, abbiamo avviato un progetto di ricerca che prevede la pubblicazione di una Miscellanea di paper che approfondiscano vari aspetti del piano in una prospettiva impact: dalla misurazione dell’impatto ai regolamenti europei, dalle disuguaglianze alla sostenibilità. Cinque i documenti in fase di pubblicazione, scritti da esperti italiani dell’ecosistema a impatto. Scoprili di seguito.

1 - PNRR E IMPACT INVESTING: SFIDE E OPPORTUNITA'

In questo paper, il primo della miscellanea su PNRR e Impact Investing, Elisa Chiaf e Filippo Montesi analizzano le diverse Missioni del Piano e identificano vari spunti che evidenziano l’opportunità di attivare al suo interno politiche e azioni di Impact Investing. Il paper si pone come documento di sintesi e approfondimento, ma anche di suggerimento e stimolo per policymaker, soggetti della finanza e attori attivi nel mondo dell’imprenditoria sociale (2022).

4 - LA SPERIMENTAZIONE DI SIB: SFIDE, OPPORTUNITA' E POSSIBILI APPLICAZIONI ALLA LUCE DEL PNRR

Nel quarto paper della miscellanea, Annarita Trotta analizza se e in che modo i Social Impact Bond possano trovare spazio per forme di sperimentazione nell’ambito delle misure previste dal PNRR, tenuto conto delle best practice esistenti a livello internazionale. L’autrice propone infine una serie di raccomandazioni utili a favorire l’applicazione di modelli di impact finance in Italia (2022).

2 - WELFARE E SOSTENIBILITA' SOCIALE: DA UN'EUROPA PIU' SOCIALE AL PNRR

Nel secondo paper della miscellanea su PNRR e Impact Investing, Giuseppe Guerini inquadra il contesto europeo e le principali misure a vocazione sociale della programmazione 2020-27. Si sofferma poi sulle proposte di implementazione di Ospedali di Comunità e Case della Salute, infrastrutture ideali su cui attivare investimenti a impatto sociale, grazie alle quali il PNRR italiano si propone di qualificare l’offerta di servizi di cura e assistenza (2022).

5 - LOTTA CONTRO LE DISUGUAGLIANZE E PNRR: LE CONDIZIONI PER UNO SVILUPPO SOSTENIBILE

Il quinto e ultimo paper della miscellanea approfondisce gli obiettivi del PNRR in tema di disuguaglianza. L’autore, Giuseppe Pignataro, passa in rassegna i tre pilastri di indagine su cui i finanziamenti si svilupperanno: disparità di genere, mancate opportunità per le nuove generazioni, divario Nord/Sud, e analizza i meccanismi progettuali che promuovono correzioni e incentivi allo scopo di guidare il mercato in termini di produttività e competitività (2022).

3 - PNRR, FINANZIAMENTI DELL’UE “NON COLLEGATI AI COSTI DELLE OPERAZIONI”
E SIB

Nel terzo paper della miscellanea, Antonio Bonetti analizza la natura del Recovery and Resilience Facility (RRF), lo strumento di finanziamento dei Recovery Plan nazionali. L’autore evidenzia l’importanza del passaggio ad una logica di rendicontazione “performance oriented”: l’orientamento ai risultati però dovrebbe essere traslato dal PNRR nel suo complesso agli investimenti e ai progetti ammessi a beneficio. Il modello di riferimento potrebbe quello proposto dall’UE dei “finanziamenti non collegati ai costi delle operazioni” (2022).

Le nostre pubblicazioni

|

2021 - IMPACT INVESTING: BARRIERE E OPPORTUNITA' PER I FONDI PENSIONE E LE CASSE PREVIDENZIALI

In questo numero di Prospettive (10/2021), magazine di settore firmato Mefop e dedicato al mondo dei fondi pensione e delle casse previdenziali, Filippo Montesi e Claudia Valenti sostengono che la partecipazione dei fondi pensione e delle casse previdenziali al mercato degli investimenti a impatto sia un fattore determinante per il suo pieno e vigoroso sviluppo, sia per la prospettiva di medio-lungo periodo che questi adottano sia per la dimensione e il loro ruolo sistemico nell’economia.

|

2021 - CONTRIBUTION – SOCIAL TAXONOMY

La Platform on Sustainable Finance della Commissione EU ha pubblicato un documento in bozza per avanzare una proposta di tassonomia sociale.

Contestualmente ha aperto una consultazione pubblica, a cui abbiamo partecipato con una nota, per coinvolgere tutti gli stakeholder rilevanti, investitori, intermediari finanziari, aziende e società civile, e raccogliere il loro feedback.

|

2021 - LE 10 RACCOMANDAZIONI

Il documento contiene la storia e il testo delle 10 raccomandazioni che SIA ha indirizzato al governo, alle istituzioni, alle imprese, ai fondi finanziari, ma anche alle istituzioni di ricerca, al Terzo Settore e alle comunità locali, su come estendere all’interno del Paese le potenzialità dell’imprenditorialità sociale e della finanza a impatto, come agenti di sviluppo di un’economia più inclusiva e sostenibile.

|

2021 - L'impact investing al servizio dello sviluppo sostenibile - Esperienze pregresse e possibili sviluppi

La ricerca approfondisce il ruolo dell’impact investing nella realizzazione degli SDGs oltre che, più in generale, nella costruzione di una struttura economica più attenta agli aspetti dell’inclusione sociale e della sostenibilità ambientale.

Lo studio si focalizza sullo strumento dei Development Impact Bonds, che consentono di finanziare progetti di sviluppo attraverso investimenti privati, che vengono remunerati al raggiungimento degli obiettivi.

|

2021 - MEMORIA SU PNRR

La Commissione XII – Affari sociali della Camera ci ha identificati come interlocutori validi per esprimere un’opinione sul PNRR e ci ha chiesto di proporre un documento di rafforzamento e modifica delle politiche sociali nazionali.

Abbiamo quindi presentato una Memoria con alcune proposte su come sfruttare al meglio le opportunità del Piano attraverso gli strumenti della finanza a impatto.

|

2020 - NAB and impact investing: the power of cross sector collaboration

Il Paper esamina lo sviluppo dei National Advisory Boards (NAB) come piattaforme multisettoriali per promuovere l’impact investing nei contesti nazionali e regionali.

Il paper si propone di comprendere quali siano gli scopi e le attività dei NAB; individuare buone pratiche nel lavoro dei NAB di diffusione di conoscenza a livello nazionale; considerare come la crescente creazione dei NAB possa riflettere una variazione culturale nella comprensione e nella pratica dell’impact investing.

|

2014 - LA PIATTAFORMA PER LA SOCIAL IMPACT AGENDA PER L’ITALIA

Il Paper contiene le riflessioni sulle 40 Raccomandazioni, elaborate nel 2016, alla luce degli sviluppi del mercato dell’impact investing, assegnando al Governo un ruolo centrale nella promozione e nella crescita del mercato per gli investimenti ad impatto sociale, che può svilupparsi solo in presenza domanda e offerta di tali risorse, congiuntamente a politiche rivolte alla creazione degli strumenti e alla crescita di un’imprenditorialità sociale ibrida, capace di scalabilità e nuovi assetti gestionali.

|

2014 - LA FINANZA CHE INCLUDE

Il rapporto presenta i risultati di un ampio lavoro di consultazione dei principali stakeholder riuniti nell’Advisory Board italiano della Social Impact Investment Task Force (SIIT), stabilita in occasione del G8 del 2013.

Il documento analizza cos’è l’impact investing, quali sono i suoi obiettivi, le sue caratteristiche, le sue potenzialità e gli ambiti di applicazione.

L’ampia rassegna ispira un quadro di interventi complesso e articolato di policy (40 raccomandazioni), che l’Advisory Board Italiano ritiene rilevanti per favorire un ecosistema che faciliti la crescita dell’imprenditorialità sociale e l’attrazione di capitali verso gli investimenti ad impatto sociale. 

|

L'IMPACT INVESTING AL SERVIZIO DELLO SVILUPPO SOSTENIBILE. ESPERIENZA PREGRESSA E POSSIBILI SVILUPPI

La ricerca, condotta da Michela Pesavento, Advocacy Officer di SIA, approfondisce il ruolo dell’impact investing nella realizzazione degli SDGs oltre che, più in generale, nella costruzione di una struttura economica più attenta agli aspetti dell’inclusione sociale e della sostenibilità ambientale. Lo studio si focalizza sullo strumento dei Development Impact Bonds, che consentono di finanziare progetti di sviluppo attraverso investimenti privati, che vengono remunerati al raggiungimento degli obiettivi.