The invisible heart of markets, quattro anni dopo

Su invito di Michele Giddens, economista e coordinatrice del gruppo di lavoro mondiale su “Evidence based policy, Advocacy and Research” del GSG, il network mondiale della finanza a impatto, Social Impact Agenda per l’Italia rilancia la survey internazionale sullo stato di salute dell’impact investing, frutto del lavoro congiunto di GSG e OCSE. Il questionario ha l’obiettivo, entro poche settimane, di arrivare a un censimento il più possibile puntuale ed esaustivo di tutti gli attori globali protagonisti della finanza a impatto.

La survey, da compilare entro venerdì 1° giugno, è destinata non solo agli investitori sociali, come banche e fondazioni bancarie, ma anche agli attori del settore pubblico, del mondo cooperativo e del Terzo Settore. L’obiettivo è ambizioso: come si legge nell’introduzione “Scandagliare le politiche di successo sull’impact investing e gli strumenti messi a punto nei vari paesi per implementarle“.

I risultati saranno presentati a Nuova Dehli, il prossimo 9 ottobre, durante il World Impact Summit organizzato dal Gsg, e saranno usati nella stesura del report Ocse sull’impact investing, la cui pubblicazione è prevista nei primi mesi del 2019.