Sosteniamo lo sviluppo  della finanza a impatto sociale, al fine di rispondere alle sfide economiche e sociali del paese. Il nuovo ciclo di investimenti nazionali ed europei non consente ulteriori alibi per non adottare con convinzione e impellenza gli strumenti della finanza a impatto sociale.
La “finanza ad impatto sociale” è quella finanza che oltre alle dimensioni del rischio e del rendimento finanziario includono intenzionalmente la dimensione dell’impatto sociale generato, positivo, misurabile e addizionale. Queste caratteristiche rendono questa asset class un potente strumento per lo sviluppo sostenibile, ponendo l’attenzione non solo sul volume di risorse finanziarie ma soprattutto sulla qualità di queste.
Per qualità intendiamo la tempestività nel raggiungere persone e imprese, la rilevanza rispetto ai bisogni dei gruppi più vulnerabili maggiormente colpiti dalla pandemia, l’efficacia nello spendere le risorse e nel rispondere a tali bisogni e soprattutto l’impatto dei finanziamenti che producano valore positivo senza creare danni ambientali e sociali.

Ad audizione conclusa pubblicheremo il documento con le proposte consegnate al presidente del Consiglio dei Ministri, Giuseppe Conte.